grammatica italiana

Vediamo quindi alcuni esempi di analisi grammaticale.


1. Mi alzo dal divano e vado al televisore, che non funziona... (Piccolo Testamento – Gabriele Dadati)

Mi= pronome personale, riflessivo, prima persona singolare

Alzo= verbo alzare, prima coniugazione, modo indicativo, tempo presente, prima persona singolare

Dal= preposizione articolata formata da da + il

Divano= nome comune di cosa, maschile, singolare, concreto, primitivo, individuale

E= congiunzione coordinativa

Vado= verbo andare, prima coniugazione, modo indicativo, tempo presente, prima persona singolare

Al= preposizione articolata formata da a + il

Televisore= nome comune di cosa, maschile, singolare, concreto, primitivo, individuale

Che= pronome relativo riferito a “televisore”

Non= avverbio di negazione

Funziona= verbo funzionare, prima coniugazione, modo indicativo, tempo presente, terza persona singolare


2. Ma quella sera, mentre percorreva rue Saint- Séverin, che a quell’ora era deserta, aveva avuto l’impressione di udire dei passi che lo seguivano... (Umberto Eco – Il cimitero di Praga)

Ma= congiunzione disgiuntiva

Quella= aggettivo dimostrativo, femminile, singolare

Sera= nome comune di cosa, femminile, singolare, concreto, primitivo, individuale

Mentre= congiunzione subordinativa

Percorreva= verbo percorrere, seconda coniugazione, modo indicativo, tempo imperfetto, terza persona singolare

Rue Saint-Séverin= nome proprio di cosa

Che= pronome relativo riferito a “Rue Saint- Séverin”

A= preposizione semplice

Quell’= aggettivo dimostrativo, femminile, singolare

Ora= nome comune di cosa, femminile, singolare, astratto, primitivo, individuale

Era= verbo essere, coniugazione propria, modo indicativo, tempo imperfetto, terza persona singolare

Deserta= aggettivo qualificativo, femminile, singolare, grado positivo

Aveva avuto= verbo avere, coniugazione propria, modo indicativo, tempo trapassato prossimo, terza persona singolare

L’= articolo determinativo, femminile, singolare

Impressione= nome comune di cosa, femminile, singolare, astratto, primitivo, individuale

Di= preposizione semplice

Udire= verbo udire, terza coniugazione, modo infinito, tempo presente

Dei= articolo partitivo, maschile, plurale

Passi= nome comune di cosa, maschile, plurale, concreto, primitivo, individuale

Che= pronome relativo riferito a “passi”

Lo= pronome personale completo diretto, maschile, singolare

Seguivano= verbo seguire, terza coniugazione, modo indicativo, tempo imperfetto, terza persona plurale

3. … visitato poi dagli olandesi... (E.A. Poe – Le avventure di Gordon Pym)

Visitato= verbo visitare, prima coniugazione, modo participio, tempo passato

Poi= avverbio di tempo, grado positivo

Dagli= preposizione articolata formata da da + gli

Olandesi= nome comune di persona, maschile, plurale, concreto, primitivo, collettivo

4. «Mah», esitai. (Enrico Brizzi – L’inattesa piega degli eventi)

Mah= interiezione propria

Esitai= verbo esitare, prima coniugazione, modo indicativo, tempo passato remoto, prima persona singolare

5. Isolandomi dalla folla, ho visto per prima una sciarpetta sul parapetto.

Isolando= verbo isolare, prima coniugazione, modo gerundio, tempo presente

Mi= pronome personale, riflessivo, prima persona singolare

Dalla= preposizione articolata formata da da + la

Folla= nome comune di persona, femminile, singolare, concreto, primitivo, collettivo

Ho visto= verbo vedere, seconda coniugazione, modo indicativo, tempo passato prossimo, prima persona singolare

Per = preposizione semplice

Prima = aggettivo numerale ordinale, femminile, singolare

Cosa = nome comune di cosa, femminile, singolare, concreto, primitivo, individuale

Una= articolo indeterminativo, femminile, singolare

Sciarpetta= nome comune di cosa, femminile, singolare, concreto, primitivo, alterato (vezzeggiativo di “sciarpa”)

Sul= preposizione articolata formata da su + il

Parapetto= nome comune di cosa, maschile, singolare, concreto, composto (verbo+ nome)

Rossella Monaco

Condividi